Vai al contenuto

LABRI L.F.D.S. (La Forza Dello Sguardo)

Luigi Labriola, in arte Labri, nasce a Napoli nel 1993. Da sempre amante della musica, canta fin da piccolo e scrive da quando ha imparato a stendere i suoi pensieri su di un foglio.

Nel 2014 diventa il front man della band rock metal ‘When you collapse’ e vive l’esperienza di una tournée internazionale.

Nel 2017, spinto dalla voglia di raccontare se stesso, inizia poi il suo percorso da solista in un genere nuovo per lui, la trapsoul/rnb, portando sulla scena suoni ed un vocabolario tutti nuovi.

Ad inizio luglio è uscito il suo nuovo singolo, dal titolo L.F.D.S. (La Forza Dello Sguardo), prodotto da Larry Joule, un talento salentino che spazia in ogni genere musicale.

Brano molto intenso e passionale, nato in una notte particolare, racconta la battaglia con la vita e con l’amore. Affronta la tematica delle difficoltà di una relazione tormentosa ma agognata, un’attrazione istintiva dapprima rifiutata ma alla quale alla fine si deve cedere.

“C’è una chimica tale che mi sembra strano siamo solo umani”

Per Labri lo sguardo di una persona ha un significato importantissimo, tantè che ne ha tatuati ben tre sul suo corpo. L’artista ritiene infatti che uno sguardo possa comunicare più di ogni altra parte del corpo, purché lo si sappia percepire.

“Conto solo su chi sa cos’è la forza dello sguardo”

Il videoclip è stato realizzato da Gianluca Guidone di ‘RKH Studio’, con la partecipazione straordinaria della modella, attrice e ballerina Slim Suicide, che vanta numerose apparizioni in TV e partecipazioni a video musicali di artisti affermati, tra i quali anche Marracash.

Il video, girato all’interno di un appartamento, mostra Labri e la donna oggetto del desiderio durante un loro incontro. Tra i due c’è una forte chimica, un’intesa che scatena un adrenalinico gioco di seduzione nel quale gli ‘avversari’ si studiano, prendendosi e lasciandosi ma non potendo far a meno l’uno dell’altro.

La cover del singolo mostra l’artista con le mani legate, mentre la ragazza amata gli abbraccia la schiena, immagine riconducibile alla frase “Schiavo di me stesso”.

Artista che in questo genere ha finalmente trovato la propria strada, vivendo la musica come sfogo ed espressione del proprio io. Un vero e proprio ‘cattivo ragazzo’ dal cuore romantico.

Non ci resta che attendere le sorprese che ci riserverà con i prossimi brani!luigi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: