Vai al contenuto
Annunci

Intervista a Cioffo

Buongiorno, oggi siamo con un interessante giovane artista.

Ciao, presentati ai nostri lettori.

Ciao a tutti sono Cioffo, sono di Milano ma vivo a Bolzano ho 33 anni. Sono un cantante con la passione per la scrittura, mi piace qualsiasi tipo di musica, anche quelle meno coinvolgenti, un po’ come i film che tutti definiscono “pallosi”, da tutto c’e’ tanto da imparare. Inizio il mio percorso con la musica da ragazzino, anche se ho sfiorato la carriera da calciatore (diciamo che ero arrivato ad alti livelli), ma non ho mai messo da parte la passione musicale, fino al punto di farla diventare un lavoro, tra serate, spettacoli teatrali e collaborazioni arrivo a intraprendere il mio percorso che mi ha portato fin qui.

 

Ci racconti il tuo percorso artistico?

Il mio percorso artistico parte come tutte le cose per quanto mi riguarda, dalla conoscenza, prima di trovare la mia strada ne ho sondate e studiate tante, dal canto, quindi parliamo della vera e propria conoscenza delle strumento voce, fino allo studio di tanti stili musicali e di arti, tra cui anche il teatro e il musical, lavorando anche sul movimento scenico e tutto quello che puo’ riguardare questa arte, fino a diventarne insegnante. Da li’ tornando alla mia identita’ artistica, ho compreso nel tempo una predisposizione verso lo stile indie, in cui riesco ad esprimermi anche attraverso la scrittura di brani e collaborazioni di produzioni. Diciamo che un po’ indie lo sono anche nella vita.

 

I tuoi ascolti musicali?

I miei ascolti musicali, partono dal cantautorato italiano (Tenco, Modugno, Battiato, Battisti, Fossati ed altri..) per citarne alcuni, alla musica internazionale, e non sto a fare elenchi perche’ staremmo qui una giornata intera. Diciamo che quindi le mie influenze sono di varie tipologie, forse anche per questo la mia identita’ artistica e’ cresciuta in questa tendenza o stile musicale

 

Quanto è importante avere un proprio stile musicale?

Appunto perche’ secondo me la parola stile non si associa perfettamente al mio modo di essere artista, preferisco parlare per quanto mi riguarda di identita’, io cerco di essere me stesso e per essere se stessi non credo ci sia bisogno di stile, anche perche’, per me puoi nascere in un genere e maturare e creare nel tuo stile un genere complementare, dove caratteristiche di tanti stili si associano. Quindi lo stile e’ importante in questo momento storico, ma con la crescita puo’ variare o restare immutato, l’ importante e’ avere chiaro il tuo punto di arrivo e gli obiettivi.

 

Cosa ne pensi dei talent?

I talent sono stati fondamentali per tanti artisti emergenti, perche’ hanno avuto la fortuna di creare prima il personaggio dell’artista. Che non significa che chi esce da un talent non abbia talento, anzi, pero’ dico che dal mio punto di vista la pubblicita’ sia stato fondamentale per tanti e diciamo che per alcuni la formazione e lo “stile” giusto per tornare al discorso, si sia sviluppato dopo la notorieta’. Ma per quanto riguarda il mio pensiero sono stati fondamentali, ma l’interesse sta scemando, si sta tornando a fare musica passami il termine alla vecchia maniera, si torna a creare nelle sale prove e nelle camerette e questo secondo me fara’ molto bene alla musica italiana.

 

Due parole sul progetto maionese?

Maionese Project e’ una bella vetrina che ti permette di tastare con mano il mondo professionale, tutte le persone con cui collabori sono altamente qualificate a partire dalla punta della montagna parlando ovviamente di Davide Maggioni a tutto il gruppo di lavoro sempre disponibili al confronto e al consiglio, mettendoti di fronte sempre la realta’ del momento musicale. Quindi credo veramente che sia un primo passo ed una occasione importante e da non sprecare, che ti pesa sia dal punto di vista artistico che umano. Quindi se la domanda e’ se penso di aver fatto la scelta giusta, assolutamente si.

 

Progetti futuri?

Nel mio futuro c’e’ un progetto ben definito sia con il mio produttore che con il gruppo di lavoro, si lavora per crescere e per fare musica, poi si vedra’ cosa accadra’, ci sono nuovi brani video clip e concerti in arrivo, insomma non machera’ nulla, ma soprattuto la voglia di non smettere di fare musica.

 

Chi vuoi ringraziare?

Posso e devo ringraziare tutte le persone che mi hanno supportato dalla mia Famiglia per tutto il tempo che ho tolto a loro per dedicarlo alla musica, a chi ha creduto in me e nel mio
essere artista il gruppo di Maionese in primis, a chi a fatto crescere giorno dopo giorno il mio bagaglio di conoscenze e di esperienze. Quindi diciamo che magari con calma passero’ a ringraziarli tutti, o magari lo faro’ in modo piu’ personale con una canzone.

I tuoi contatti?

Eccoli: Link Spotify:
https://open.spotify.co/track/57uuXpM7jBwnRG5WGg04Lu?si=Tyua6X7LQcmaSoBEPDIkFA
Link YouTube: https://youtu.be/bmS6Sl2VG8A
Link Facebook: https://www.facebook.com/Cioffo_Official-171052037135176/
Link Instagram: https://instagram.com/cioffo_official?utm_source=ig_profile_share&igshid=fiqn29w1kku5

PHOTO-2019-04-20-22-13-14

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: