“COME INSIDE”: I LAST 4 MINUTES”

Dopo il primo travolgente singolo dal titolo “Rock Girls”, ecco in radio i Last 4 Minutes con il loro nuovo singolo “COME INSIDE”, sonorità decisamente più morbide, dove la musica sembra rispondere alle parole con cui questo si apre il brano: “…Entra, che desidero salutarti”, un ritmo incalzante, il cui coinvolgimento aumenta di secondo in secondo, e risulta allora impossibile rimanere indifferenti: la voce in primo piano, i backvocals, per non parlare della ricca e sofisticata strumentazione, immergono l’ascoltatore in uno spazio ermetico fatto solo di suoni, dove però si respira la freschezza pura ed autentica di un pezzo di grande raffinatezza. Un pezzo calibrato su un pop contaminato dal funky, dal dance e, perfino dal rock, con ardite sperimentazioni elettroniche, impreziosite da arrangiamenti curati nei minimi dettagli. Del resto, Giacomo Coppo, Alex Albu, Alessandro Re, Marco Rossell, e Leonardo Coppo, sebbene emergenti nel panorama discografico – soltanto un anno fa, la band decide di dar vita al loro attuale progetto -non sono certo nuovi in quello della musica dal vivo, dei concerti e soprattutto dei contest locali, a cui hanno preso parte fin dall’inizio, facendosi conoscere al pubblico e ottenendo ottimi riscontri. E questa COME INSIDE è l’ennesima conferma di una band che ha molto da dire e molto da sperimentare, con uno stile che non si lascia etichettare dietro ad un singolo genere, in COME INSIDE la malinconia squarciata da un affetto a cui ci si vuole legare nuovamente, viene compensata da un turbinio di emozioni autentiche, e dal valore dei ricordi; emozioni che si stagliano su un’atmosfera nostalgica, correlata dal videoclip stesso, il quale racconta le varie fasi di preparazione di un live della band. Girato in un piccolo teatro di provincia, il cantante accompagna lo spettatore all’interno di esso: le immagini sono veloci, a tratti sincopate, seguono l’andamento stesso della musica, una musica mai lineare, mai ad inseguire un percorso già tracciato o una scorciatoia, ma decisa a perseguire la strada più frastagliata, quella dove i diversi generi si contaminano fra loro, creando poi, soluzioni sempre innovative.

Sonia Bellin

12

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: